Sicuramente i cittadini italiani godono di un’assistenza sanitaria di ottimo livello, anche paragonandola a quella di altri paesi di simile livello di sviluppo, ciò nonostante può succedere che alcuni eventi, ad esempio la frattura di un menisco o la caduta accidentale in motorino, anche se le cure sono garantite del servizio sanitario, provochino un danno economico significativo: come proteggersi da queste evenienze?

Gianluca è a capo di un azienda informatica vicino Roma che sviluppa soluzioni e piattaforme per aziende in ambito formazione e comunicazione, sempre in giro per ampliare la rete commerciale e per prestare supporto e consulenza ai suoi clienti. Come risulterà facile pensare, il tempo trascorso macinando chilometri è parecchio e infatti l’anno scorso con il suo scooter durante un acquazzone è scivolato, fratturandosi una mano. Un inconveniente che gli è costato 3 mesi di fermo dal suo lavoro, dato che non poteva più mettersi alla guida, con una perdita che risulta difficile da calcolare: quanto costano le relazioni? Quali sono le conseguenze nel business per la trascuratezza delle relazioni con i clienti?

Fortunatamente Gianluca era protetto da una polizza assicurativa di tipo indennitario che ha dato un valore al danno fisico subito nell’incidente, che in sede di stipula Gianluca aveva fissato, discutendone con il proprio assicuratore, in 5.000 euro. Questo è il rimborso che Gianluca ha ottenuto. Le polizze cosiddette INDENNITARIE sono polizze assicurative volte a proteggere l’assicurato dagli impatti negativi degli infortuni, sia nella vita privata che di origine lavorativa, prederminando un rimborso sulla base del tipo di infortunio a cui si va soggetti.
L’aspetto interessante delle polizze sulla salute con forma indennitaria riguarda il fatto che sono consigliabili principalmente per tutti quelli che non possono vantare il posto fisso: imprenditori, artigiani, commercianti, liberi professionisti e altri tipi di collaborazioni che non rientrano sotto il cappello di contratti a tempo indeterminato. Nel caso in cui si verifichi una condizione incidentale che provochi l’impossibilità di compiere determinati lavori, con limitazioni per il sostentamento familiare, la polizza si attiva riconoscendo il pagamento della somma contrattualizzata.

Il consulente cui si è rivolto Gianluca è stato molto attento a fornirgli spiegazioni di dettaglio consentendogli di verificare attentamente quali sono le categorie di eventi effettivamente coperti, poiché, come spesso succede, possono variare molto da polizza a polizza e bisogna evitare il rischio di ritrovarsi al momento dell’infortunio con una polizza inutile nonostante si sia magari pagato un premio assicurativo importante.
Gianluca, che aveva sottoscritto l’indennitaria 5 anni fa, non appena si è messo in proprio, ha scelto di estendere la polizza anche ai propri familiari, salvaguardandone l’armonia e il benessere finora raggiunto, senza particolare aggravio sul loro stile di vita poiché il premio annuale l’ha reso rateizzabile mensilmente.

E’ importante comprendere che l’Indennitaria è diversa dalle polizze Rimborso Spese Mediche in quanto non coprono i costi che si sostengono ma liquidano un importo prefissato per il tipo di danno fisico subito.

Potrebbero interessarti anche:

Hai bisogno di aiuto?